Diritto d’antenna: il condominio

Fonte: Internet

Può un radioamatore installare un’antenna senza autorizzazione?

Nel mio condominio il proprietario di un appartamento all’ultimo piano vorrebbe installare una antenna per un impianto radio-amatore, secondo (dice lui) una legge del 1940 che ciò sarebbe permesso senza autorizzazione condominiale, appurato che lui è in possesso di una regolare licenza per l’uso di apparecchi radio. Come si deve comportare il nostro amministratore?
e l’assemblea può impedire questo ovvero autorizzare con una serie di limiti?
Grazie
G. da Bergamo

La legge 554/1940 consente l’installazione di apparecchi radio-televisivi a condizione che questi ultimi non impediscano il libero uso della proprietà secondo la sua destinazione e non arrechino danno alla proprietà medesima. Una recente sentenza della Cassazione ha stabilito che il sacrificio imposto deve intendersi condizionato alla impossibilità per gli utenti del servizio radiotelevisivo di utilizzare spazi propri.

Pertanto, è consentita l’installazione di questa antenna anche senza la previa autorizzazione o anche in assenza di autorizzazione da parte del condominio, in analogia con quanto avviene per le antenne televisive che si possono installare anche se il condominio, per assurdo, ne vietasse l’installazione.

(641)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Navigando su questo portale web, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e/o terze parti. Maggiori informazioni

Questo sito, o parti di esso, utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi