Visita a Villa Griffone – FGM

Una domenica (26 NOV 2017) di pioggia che però non c’ha fermato. ARI Pontedera in visita a “Villa Griffone” a Pontecchio Marconi (BO).  Molti i Soci che hanno partecipato all’iniziativa. I luoghi dove Guglielmo Marconi ha iniziato i suoi primi esperimenti sulle radiotrasmissioni.  La nostra mattinata è passata così, tra i molti apparati storici presenti, filmati e ricostruzioni per percorrere la storia tra la fine dell’800 e i primi del ‘900.  Infine la visita all’attuale stazione radio IY4FGM (Fondazione Guglielmo Marconi).

Poi tutti insieme a pranzo.  Insomma, un’ottima giornata in compagnia degli amici OM in pieno ham-spirit!

Qui alcune foto

Voto medio  1 2 3 4 5fDevi effettuare il login per votare
IMG_5605.JPG
IMG_5606.JPG
IMG_5607.JPG
IMG_5608.JPG
IMG_5609.JPG
IMG_5610.JPG
IMG_5541.JPG
IMG_5542.JPG
IMG_5545.JPG
IMG_5546.JPG
IMG_5547.JPG
IMG_5548.JPG
IMG_5549.JPG
IMG_5550.JPG
IMG_5551.JPG
IMG_5552.JPG
IMG_5553.JPG
IMG_5554.JPG
IMG_5555.JPG
IMG_5556.JPG
IMG_5557.JPG
IMG_5558.JPG
IMG_5559.JPG
IMG_5560.JPG
IMG_5561.JPG
IMG_5562.JPG
IMG_5563.JPG
IMG_5564.JPG
IMG_5565.JPG
IMG_5566.JPG
IMG_5567.JPG
IMG_5568.JPG
IMG_5569.JPG
IMG_5570.JPG
IMG_5571.JPG
IMG_5572.JPG
IMG_5573.JPG
IMG_5574.JPG
IMG_5575.JPG
IMG_5576.JPG
IMG_5577.JPG
IMG_5578.JPG
IMG_5579.JPG
IMG_5583.JPG
IMG_5584.JPG
IMG_5585.JPG
IMG_5587.JPG
IMG_5588.JPG
IMG_5589.JPG
IMG_5590.JPG
IMG_5591.JPG
IMG_5592.JPG
IMG_5593.JPG
IMG_5594.JPG
IMG_5595.JPG
IMG_5596.JPG
IMG_5597.JPG
IMG_5600.JPG
IMG_5602.JPG
IMG_5603.JPG
IMG_5604.JPG
IMG_5605.JPG
IMG_5606.JPG
IMG_5607.JPG
IMG_5608.JPG
IMG_5609.JPG
IMG_5610.JPG
IMG_5541.JPG
IMG_5542.JPG
IMG_5545.JPG
IMG_5546.JPG
IMG_5547.JPG
IMG_5548.JPG

 
Qui il video con l’audio della telefonata alla gentilissima P.ssa Elettra Marconi

 

“Il Colpo” – Regia: Raffaele Manco – by youtube

Nell’estate del 1895 Guglielmo Marconi dimostrò la possibilità di trasmettere segnali radio a distanza. In uno dei tanti giorni di esperimenti, l’appena ventenne Marconi, posizionò davanti la sua casa di Villa Grifone un apparecchio di sua creazione per le trasmissioni senza fili, apparecchio dal quale avrebbe fatto partire un impulso. A circa 2,5 km di distanza, nei pressi del Colle dei Celestini in località Pontecchio, posizionò un ricevitore ed un’antenna (un palo con dei fili di rame e scatole di latta conficcati nel terreno). La distanza era l’ostacolo da superare con le onde radio. In caso di ricezione, e quindi di riuscita dell’esperimento, suo fratello Alfonso e il colono Mignani, avrebbero dovuto sparare un colpo di fucile. La comunicazione senza fili arrivò fino al colle dove il “ricevitore” segnò tre punti, ovvero la lettera “S” dell’alfabeto Morse.
L’esperimento era riuscito, la comunicazione senza fili era iniziata e rappresentava un passo rivoluzionario nella storia del mondo.

 

 Maggiori dettagli su: www.fgm.it

 

(99)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Navigando su questo portale web, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e/o terze parti. Maggiori informazioni

Questo sito, o parti di esso, utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi