l’APRS

Automatic Position Reporting System

Cos’e’ l’A.P.R.S

APRS è un sistema sviluppato sul Packet Radio che permette la visualizzazione grafica  su  una  cartina  geografica  di icone relative a stazioni di radioamatori o altri eventi impostati dagli stessi OM. Serve per rilevare le posizione  degli OM, o di  altro, in particolar modo durante situazioni di emergenza. Permette  inoltre la costituzione  di una rete digitale in modo rapido e senza  strani settaggi  da fare. Permette  anche l’invio di  brevi  messaggi alle stazioni  mostrate  sulla  mappa senza limite di distanza territoriale.
APRS non lavora  in rete  e  le stazioni non sono  “connesse”  tra loro. Il sistema sfrutta i beacon Packet (frame UI) con contengono le coordinate geografiche per poter essere visualizzati su una mappa, oppure le stringhe dei messaggi  inviati o le piccole stringhe di ack (conferma di ricezione).
Il programma stesso prevede la disponibilità di una lunga serie di icone:
Le icone servono a rappresentare una stazione o un evento “spottato”. A livello di stazione può essere messa una icona che rappresenta una casetta, oppure una macchina se mezzo mobile.
Esistono icone dedicate alle emergenze, quindi polizia, ambulanze, ospedali, etc. ma anche altre icone per informazioni meteo o stradali.

 

L’APRS viene presentato ne 1992 in occasione della “Conferenza sulle comunicazioni digitali” dell’ARRL / TAPR da parte dell’ideatore di tale protocollo WB4APR Bob Bruninga.

Tale protocollo e’ stato pensato per un tipo di diffusione “broadcast” da tutti verso tutti con lo scopo di diffondere dati (meteo,notizie di interesse generale,segnalazioni particolari etc.) in tempo reale.

Oltre a questo sono possibili comunque semplici comunicazioni fra le stazioni (due o piu contemporaneamente) e sono disponibili una serie di comandi che permettono di interrogare le altrui stazioni dando modo all’operatore di valutare le condizioni propagative del momento sulla frequenza usata. (144.800 MHz per VHF e 14.105 MHz per HF.)

La fondamentale differenza tra APRS e packet tradizionale consiste nel fatto che questo sistema non necessita di connessioni ma utilizza le trame beacon UI per inviare a tutti i propri pacchetti.

La caratteristica fondamentale dell’APRS è quella di lavorare senza connessioni sfruttando le trame beacon “UI”.
Il vantaggio in termini di limitata “occupazione temporale” del canale è indiscutibile anche nel caso di veri e propri “QSO” tra due o più stazioni: non solo non si avranno tutti i pacchetti necessari alla “creazione” della connessione stessa (con i relativi logo e msg. di benvenuto) ma , nei momenti di pausa, non si avranno neppure i pacchetti di verifica della connessione stessa. Stesso discorso vale per i pacchetti di disconnessione. (Il tutto moltiplicato per due perché ci sono poi le trasmissioni degli ACK operate dalla stazione destinataria.)

In altre parole per inviare ad una altra stazione una breve frase, con APRS, utilizzo un solo pacchetto più un pacchetto di conferma (ACK) di ritorno.

Per inviare la stessa frase con il Packet tradizionale servirebbero invece un numero imprecisato di pacchetti dovuti a: connessione (tanti più pacchetti quante più sono le info di benvenuto del sistema remoto), invio msg, disconnessione. (Il tutto sempre con l’aggiunta dei pacchetti di conferma!).

Questa non “intrusività” è senza dubbio l’argomento da portare a conoscenza di quei sysop di sistemi tradizionali a 1200Bd operanti a 144.800 che si vedono “minacciati” dall’arrivo sulla medesima frequenza da questo nuovo sistema.

La convivenza sulla stessa frequenza di questi due modi di fare Packet a 1200Bd è senz’altro indolore per entrambi a patto pero’ che gli operatori APRS settino bene i loro sistemi, non creino “object” inutili e utilizzino i vari comandi (query , ping, dx, aprsd, aprsh, etc. etc.) con giustificato motivo e non tanto per fare.

Anche i sysop dei digi devono prestare attenzione ad un importantissimo parametro: il “dupe secs”, o comando corrispondente a seconda del soft che si usa. (Idem per UIDIGI!)

Se questo valore è troppo basso i beacon di tipo WIDEn-n e TRACEn-n ricevuti rischiano di essere ripetuti a scalare “rimbalzando” sempre tra gli stessi due digi.

Questo produce due risultati negativi:

1) Il beacon inviato da una qualsiasi stazione non viene “propagato” a dovere rimanendo nell’area di copertura dei due digi che se lo rimpallano.

2) Si occupa inutilmente la frequenza per il tempo necessario alle ripetizioni inutili (Magari 7 se Wide7-7 o Trace7-7) alla faccia della non intrusività.

Concludendo: una buona configurazione delle stazioni fisse e dei digi oltre che rendere più efficiente il sistema stesso a vantaggio di tutti, consente la perfetta (tecnicamente) e civile (educata) convivenza con bbs tradizionali.

Caratteristiche dell’APRS

L’APRS può essere eseguito su molte piattaforme, incluso DOS, Windows 3.x, Windows 95/98, MacOS, Linux e Palm. Molte realizzazioni su queste piattaforme supportano le caratteristiche principali di APRS:

Mappe – Le posizioni delle stazioni APRS possono essere visualizzate in tempo reale su mappe, con risoluzione  da qualche centinaio di metri al mondo intero. Le stazioni che trasmettono posizione e velocità durante uno spostamento vengono tracciate alla posizione attuale. Sono disponibili database di dati che possono essere visualizzati sulle mappe con la localizzazione dei digipeaters ed altre informazioni di carattere generale. E’ possibile zoomare in ogni punto del globo.

Rapporti Meteo (Weather Station Reporting) – L’APRS permette la visualizzazione automatica di informazioni meteo trasmesse da postazioni remote. Visualizzazione DX (DX Cluster Reporting) – L’APRS è uno strumento ideale per gli utenti di DX cluster. Non solo è possibile vedere tutti gli spot DX sulla mappa, ma operando nel modo monitor-only, viene  ridotto sensibilmente il carico packet sul DX Cluster. Questo è un beneficio  per tutti.

Accesso Internet – Un collegamento Internet può essere utilizzato in modo trasparente per collegare la situazione locale a tutto il mondo. E’ possibile collegarsi ad un server APRS e vedere in diretta centinaia di stazioni da tutto il mondo. Chiunque connesso può alinetare la rete mondiale con i pacchetti ascoltati dalla propria stazione e tutti, da qualsiasi parte del mondo, possono vedere quelle informazioni.

Messaggi – I messaggi sono comunicazioni tra due punti con conferma. Tutti i messaggi in arrivo avvertono l’operatore della loro presenza e sono mantenuti nella finestra dei messaggi sino a quando non vengono distrutti.

Bollettini ed Annunci – I bollettini e gli annunci sono indirizzati a tutti. I Bollettini sono spediti alcune volte in un’ora e per alcune ore. Gli annunci meno frequentemente ma con possibilità di essere trasmessi per alcuni giorni.

Registrazioni di Stazioni Fisse – In aggiunta alla registrazione automatica di stazioni mobilie equipaggiate con GPS/LORAN, l’APRS è in grado di tracciare e registrare anche coordinate di mappe inserite manualmente.

Oggetti – Qualsiasi operatore può posizionare un Oggetto APRS sulla mappa, e entro pochi secondi quell’oggetto appare sui display di tutte le stazioni APRS collegate. Questa caratteristica è molto utile se si ha la necessità di tracciare risorse o operatori non equipaggiati  con dispositivi automatici (tracker). Solamente un operatore packet ha la necessità di sapere dove le risorse si trovano, monitorando ad esempio il traffico audio, e come egli mantiene le posizioni ed i movimenti delle risorse monitorate sul proprio display, tutte le altre stazioni APRS collegate visualizzeranno le stesse informazioni

SSID

0 (SSID non utilizzato) Stazione generica primaria, solitamente fissa.
1 Stazione Generica addizionale, Digi, WX, ecc.
2 Stazione Generica addizionale, Digi, WX, ecc.
3 Stazione Generica addizionale, Digi, WX, ecc.
4 Stazione Generica addizionale, Digi, WX, ecc.
5 Stazioni Dstar, Iphones, Blackberry’s, Samsung, Tablets, ecc.
6 Special activity, Satellite ops, camping or 6 meters, ecc.
7 Walkie talkies, HT’s o qualsiasi altro dispositivo ricetrasmittente portatile.
8 Navi, imbarcazioni marittime, RV’s.
9 Automobile (con Dispositivi per messaggistica APRS)
10 Stazioni Internet (senza RTX), Igates, Echolink, Winlink, AVRS, APRN, ecc.
11 Palloni aerostatici
12 APRStt, DTMF, RFID, Devices, Dispositivi senza messaggistica APRS, ecc.
13 Stazioni meteo (WX Stations)
14 Truck (camion, furgoni, grossi pick-up)
15 Stazione generica addizionale, DIGI, mobile, WX, ecc.

Tempo di tx del beacon

30 secondi = mezzi di emergenza

2-3 minuti = mezzi mobili con velocita’ comprese tra 50 e 100 km/h

15-20 minuti = stazioni digi e wx

30-40 minuti = stazioni fisse

Programmi per A.P.R.S.

Esistono due diversi programmi principalmente utilizzati per la gestione dell’APRS con Windows: WinAPRS e UI-VIEW:

WinAPRS è un programma shareware (la registrazione costa circa 60 dollari) e  funziona anche senza la registrazione, ma ogni volta vanno reimpostati i settaggi.

UI-VIEW invece,  pur  essendo  anche  esso  shareware  (20  sterline  per  la registrazione) funziona perfettamente e la registrazione comporta la sola iscrizione in una mailing list informativa.

Utilizzi di APRS:

Emergenze (Protezione Civile)
Breve messaggistica
Utilizzo in mobile per chi dispone di GPS
Spot DX soprattutto in VHF & up
Meteo, traffico e incidenti.

Stazione fissa: PC – TNC – RADIO
Stazione mobile: GPS – TNC – RADIO – PC
Oggi  esistono anche RTX che hanno entrocontenuto un TNC e un GPS. Per esempio il Kenwood TM-d710, il TH-d72, lo Yaesu VX-8.

link APRS di wikipedia

(1574)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Navigando su questo portale web, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e/o terze parti. Maggiori informazioni

Questo sito, o parti di esso, utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi